Meglio soffrire che mettere in un ripostiglio il cuore

Meglio soffrire che mettere in un ripostiglio il cuore

By Susanna Casciani

  • Release Date : 2016-03-22
  • Genre : Fiction e letteratura
  • FIle Size : 0.45 MB
Score: 4.5
4.5
From 171 Ratings
Download Now
The file download will begin after you complete the registration. Downloader's Terms of Service | DMCA

Description

Meglio soffrire che mettere in un ripostiglio il cuore "C'erano una volta un ragazzo e una ragazza.

C'erano una volta perché adesso non ci sono più.

Un sabato mattina di fine aprile lui si sorprese a piangere davanti a lei. Non riusciva a parlare. Avrebbe voluto confessarle che era finita, ma sapeva che poi lei avrebbe iniziato a singhiozzare, e non ne sopportava nemmeno l'idea.

Lei alzò lo sguardo dal suo libro come se avesse avvertito una forza nuova in casa, incontenibile, che l'avrebbe schiacciata contro il muro se non si fosse aggrappata a qualcosa, così si aggrappò al suo orgoglio, o a quello che ne rimaneva. Chiuse il libro, si alzò dal divano e si diresse verso di lui, si mise sulle punte e gli accarezzò la testa. Gli disse di stare tranquillo. Lui le faceva del male e lei lo consolava. Gli diede un bacio sulla guancia e uscì di casa senza voltarsi, per non essere costretta a dirgli addio.

Quando, quasi tre ore dopo, tornò a casa, lui non c'era più. Sfinita, si addormentò su quello che era stato il loro letto. Più tardi, si svegliò di soprassalto e mise a fuoco nel buio quella parte di letto, così vuota, e avvertì un macigno sul petto che non la faceva respirare. Si rese conto di non essere pronta a lasciarlo andare. Si alzò per cercare un quaderno, come se improvvisamente fosse una questione di vita o di morte. Ne trovò uno. Conosceva le regole: non chiamarlo, non cercarlo, non seguirlo (!!!), non inviargli messaggi, bloccarlo su ogni social network, non giocarsi la dignità. Conosceva le regole, ma le stavano strette, perché stavolta, in quella storia, ci aveva creduto talmente tanto da sentirsi quasi adatta a un futuro felice. Per questo, per la prima volta in ventisette anni, decise di iniziare a tenere un diario segreto, che poi, a voler essere davvero sinceri, altro non era che un modo per continuare a parlare con lui." Nel raccontarci la storia d'amore di Anna e Tommaso, Susanna Casciani racconta la storia di ognuno di noi. Di chiunque abbia mai vissuto (e perso) un grande amore. E lo fa con la grazia e la profondità di parole che abbiamo imparato ad amare sulla sua pagina Facebook, capaci di farci sentire, sentire tutto, anche il male. E di farci tornare a sorridere sempre.

Susanna Casciani è nata a Firenze nel 1985. Vive a Pistoia ed è un'insegnante di scuola primaria. Scrive su internet da quando internet esiste utilizzando una serie infinita di pseudonimi. Nel 2010 ha aperto la pagina Facebook Meglio soffrire che mettere in un ripostiglio il cuore, oggi seguita da quasi 200.000 persone.

Reviews

  • A volte è meglio soffrire e superare tutto.

    5
    By giovannabon
    Quello che posso dire è solo che sono felice di aver letto questo libro, e mi abbia fatto aprire gli occhi e non pensare che tutto sia perso per uno stupido distacco. Perché comunque vada penso che bisogna sempre viversi le cose al 1000 per 1000 o forse più.
  • Tanti spunti di vita

    5
    By Nickolas5
    Bellissimo, ricco di tante emozioni da far rivivere, da leggere tutto d'un fiato.
  • Da leggere assolutamente

    5
    By anais_gal
    Letto tutto d’un fiato. Una storia bella e melanconica, triste ma di una forza infinita e con un happy ending che non ti aspettavi. Scritto magistralmente, l’ho consigliato a tanti amici.
  • Sorprendentemente dolce

    5
    By Biancabianca9040
    Ho letto il libro in due giorni, coinvolegente e leggero allo stesso tempo. Mi sono emozionata a leggere pensieri e parole che spesso noi, comuni mortali - non scrittori, proviamo ma non sappiamo espriere.
  • Grazie Susanna, grazie

    5
    By Smemo007
    Il tuo stile è inconfondibile ed il romanzo è bello. Ti dico grazie per le emozioni e per la tua tenacia. Ti seguo ormai da sei anni, quasi sette. Lo ricordo perchè è proprio quando ho cominciato a scrivere: grazie a te. Spero anche io, un giorno, di potermi leggere tra le righe di un libro che in copertina ha il mio nome. Nel frattempo continuo a sognare, ad inciampare perchè troppo impegnata a guardare il cielo, a credere nell'amore. Grazie a te.
  • Bellissimo. Da togliere il fiato

    5
    By Aoksndg
    Consigliatissimo, mi ha fatto sorridere, mi ha fatto piangere, mi ha fatto riflettere. Ho la libreria delle foto piena di screenshot delle frasi che piú mi hanno colpito, che piú mi hanno rappresentato, mi ero ripromessa di condividere la piú calzante ma non la trovo, adoro tutto. Grazie
  • Banale

    3
    By Bwse
    Un libro banale e che finito di leggere non ti lascia poi così tanto...
  • Troppo lento e noioso

    2
    By Loretta-Bredice
    Non so, forse non mi sono ritrovata nel personaggio o forse è proprio il modo in cui è scritto ma l'ho trovato veramente troppo lento e noioso, non mi aspettavo una botta di vita visto l'argomento, ma non mi sono arrivate nemmeno le emozioni di compassione o empatia verso il personaggio talmente i concetti e i pensieri erano ripetuti
  • Fenomenale!!

    5
    By Owful
    Questa scrittrice è un vero talento!!
  • Meglio leggere questo libro...che mettere in un ripostiglio il cuore❣

    5
    By Geuyf
    Grazie Susanna, Grazie! Da oggi in poi sarà... Meglio (leggere questo libro) che mettere in un ripostiglio il cuore! ❤️

keyboard_arrow_up